RISCHIO SALUTE

I livelli di attività fisica dei teenager risultano comparabili a quelli di persone sessantenni

Rischio salute, a 19 anni sedentari come a 60

Rischio salute, a 19 anni sedentari come a 60

900 601 Approfondimenti - DOC Generici

I teenager fanno poca attività fisica. Anzi, ne fanno così poca che il livello della loro attività risulta comparabile all’attività fisica di un sessantenne. L’allarme arriva dalla Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health.

I livelli di attività fisica dei giovani sono bassi in modo allarmante, non rispettano minimamente le linee guida dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) – che raccomandano a bambini e adolescenti di età compresa tra 5 e 17 anni di svolgere almeno 60 minuti di attività fisica moderata o intensa al giorno e stanno contribuendo alla crescente epidemia di obesità tra bambini e adolescenti.

La ricerca

Lo studio, pubblicato su ‘Preventive Medicine’, è stato condotto in USA su 12.529 persone dai 6 agli 84 anni di entrambi i sessi (44% maschi, 56% femmine), utilizzando i dati del National Health and Nutrition Examination Survey.

I ricercatori hanno suddiviso i partecipanti in 5 gruppi:

  • bambini (6-11 anni)
  • adolescenti (12-19)
  • giovani adulti (20-29)
  • adulti (31-59)
  • anziani (60-84)

A tutte le persone è stato fatto indossare per sette giorni un dispositivo per misurare l’attività fisica (tempo e intensità, leggera o moderata-vigorosa).

I risultati

Secondo i ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health i risultati sono allarmanti, in particolar modo per quanto riguarda le fasce di età più giovani. Ecco cosa è emerso:

1.     Più del 25% dei bambini e del 50% delle bambine di età compresa tra i 6 e gli 11 anni e più del 50% dei ragazzi e il 75% delle ragazze tra i 12 e i 19 anni non avevano soddisfatto la raccomandazione dell’OMS di 60 minuti di attività fisica moderata-vigorosa al giorno, consigliata per quelle fasce di età. Anzi, i livelli di attività rilevata nei ragazzi di 19 anni era equiparabile a quelli osservati nelle persone di 60 anni.

2.     L’unico gruppo in cui è stato rilevato un aumento dell’attività fisica (prevalentemente al mattino) è stato quello dei giovani adulti tra i 20 e i 29 anni. Per gli esperti l’aumento potrebbe essere correlato all’inizio dell’attività lavorativa e/o ad altre transizioni di vita.

3.     In quasi tutte le fasce di età gli uomini risultano avere livelli di attività fisica più elevati rispetto alle femmine, in particolare per quanto riguarda attività ad alta intensità. Questo dato, però, scende dalla metà della vita in poi fino a capovolgersi intorno ai 60 anni, in cui i maschi risultano essere più sedentari delle donne e con livelli di attività a più bassa intensità.

Secondo gli scienziati, anche se l’Oms raccomanda a bambini e adolescenti di praticare esercizio fisico a intensità moderata-vigorosa, potrebbe risultare vantaggioso ridurre il comportamento sedentario aumentando l’attività fisica a bassa intensità.

Fonti:

http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0091743517301949

http://www.jhsph.edu/news/news-releases/2017/nineteen-year-olds-as-sedentary-as-sixty-year-olds-study-suggests.html