SAI CHE LE POLMONITI NON SONO TUTTE UGUALI?

Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Sai che le polmoniti non sono tutte uguali?

Sai che le polmoniti non sono tutte uguali?

900 615 Approfondimenti - DOC Generici

La polmonite è una malattia molto più diffusa e grave di quanto si pensi. È, infatti, la causa di morte N.1 nel mondo per i bambini e una delle cause più frequenti di morte negli anziani. Ma non tutte le polmoniti sono uguali. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Di cosa si tratta

La polmonite di solito è conseguenza di un’infezione che provoca l’infiammazione e il riempimento degli alveoli polmonari, la parte terminale dei polmoni.

C’è polmonite e polmonite

Sono 4 le tipologie di polmonite:

  1. Polmonite batterica

È la più comune ed è causata da batteri come lo Streptococcus pneumoniae, l’Haemophilus influenzae, lo Staphylococcus aureus, il Mycoplasma pneumoniae, e altri.

  1. Polmonite virale

Più rara di quella batterica, la polmonite virale è più frequente nei bambini. Gli agenti patogeni più comuni possono essere il virus respiratorio sinciziale e, a volte, i virus influenzali di tipo A e B.

  1. Polmonite fungina

Causata da infezioni fungine, questo tipo di polmonite è rara e colpisce quasi esclusivamente le persone con sistema immunitario compromesso.

  1. Polmoniti ab ingestis

In questo caso a causare la polmonite è l’aspirazione (prima nelle prime vie aeree e poi nei polmoni) di sostanze estranee solide, liquide o gassose, come cibo o succhi gastrici. L’aspirazione può provocare due tipi di polmonite: chimica, come nel caso dell’aspirazione dei succhi gastrici, o infettiva, perché causata da batteri presenti negli aspirati gastrici.

I sintomi

Riconoscerla può non essere facile, poiché è caratterizzata da sintomi spesso comuni ad altre infezioni toraciche come bronchite o tosse, ed è spesso accompagnata da febbre, brividi e sudorazione, accelerazione del battito cardiaco; per questo è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia e non ricorrere all’automedicazione. Altri sintomi possono essere malessere generalizzato, perdita di appetito, dolori toracici e, nelle forme più gravi (o nei soggetti affetti da altre patologie), difficoltà a respirare o dispnea.

Chi è più a rischio

I fumatori, le persone affette da altre patologie come BPCO, asma, fibrosi cistica, malattie cardiache, renali o del fegato, chi ha un sistema immunitario indebolito.

Come si cura

La polmonite si cura con una terapia antibiotica appropriata, riposo e assunzione di liquidi. Nella maggior parte dei casi può essere curata a casa, ma in quelli più gravi è necessario il ricovero ospedaliero, poiché può causare complicanze anche gravi come insufficienza respiratoria, versamento pleurico, ascesso polmonare o setticemia.

 

Fonte: http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?id=121&area=Malattie_infettive