fbpx

DISFUNZIONE ERETTILE

Sai di cosa si tratta?

Disfunzione erettile, sai davvero di cosa si tratta?

Disfunzione erettile, sai davvero di cosa si tratta?

900 696 Approfondimenti - DOC Generici

Può insorgere a tutte le età ed è più frequente di quanto non si creda. In Italia si stima che ne siano affetti circa 3 milioni di uomini. Ecco tutto quello che c’è da sapere su cause e cure.

La disfunzione erettile può insorgere a tutte l’età, consiste nella persistente incapacità di raggiungere o mantenere un’erezione sufficiente a condurre un rapporto sessuale soddisfacente. Si tratta di una condizione frequente, in Italia recenti dati epidemiologici stimano che ne siano affetti circa 3 milioni di uomini, con una prevalenza globale del 13% (pari al 2% tra 18 e 34 anni e del 48% oltre i 70 anni).

I sintomi

La disfunzione erettile può comparire improvvisamente, in assenza di precedenti disturbi della sfera sessuale, o gradualmente, può, o non, accompagnarsi o a calo del desiderio sessuale o ad altri disturbi della sfera sessuale, come per esempio dell’eiaculazione.

La maggior parte degli uomini possono occasionalmente non riuscire a raggiungere o mantenere l’erezione a causa di stress, stanchezza, ansia o per aver bevuto troppo alcol e questi episodi isolati non devono essere motivo di preoccupazione.

Una persistente incapacità di raggiungere o mantenere l’erezione è invece una condizione da non sottovalutare perché può spesso costituire un campanello d’allarme per altre patologie, anche gravi, e coloro che ne soffrono devono per questo motivo rivolgersi al proprio medico segnalando il problema. La disfunzione erettile viene infatti considerata essere un marker precoce di malattia cardiovascolare perché la disfunzione erettile su base arteriosa, oltre a precedere un possibile danno vascolare a carico del cuore, del cervello o di altri distretti dell’organismo, ha molti fattori di rischio in comune con le patologie cardiovascolari: l’ipertensione, l’ipercolesterolemia, il diabete, l’obesità, il fumo di sigaretta.

Le cause

La disfunzione erettile può avere cause organiche:

  • vascolari (sono la principale causa organica e possono riguardare l’afflusso arterioso – arteriosclerosi con restringimento dei vasi che apportano il sangue – e/o il deflusso venoso – insufficienza venosa delle valvole delle vene del pene che non sono in grado di trattenere il sangue -)
  • neurologiche (lesioni cerebrali e del midollo spinale e/o dei nervi periferici che possono essere anche prodotte da traumi della regione lombosacrale e pelvica o da interventi chirurgici a livello di colon, prostata e vescica)
  • ormonali (deficit di androgeni, aumento della prolattina, alterazioni tiroidee),
  • farmacologiche (numerosi farmaci, compresi antipertensivi, antidepressivi e sedativi),
  • legate ad abitudini voluttuarie (l’alcol e le droghe che nel medio-lungo tempo producono danni neuro-vascolari).Tra le cause psicologiche della disfunzione erettile rientrano la depressione, i sensi di colpa e di inadeguatezza, le preoccupazioni, la paura, lo stress e l’ansia (nei giovani una causa frequente è l’ansia da prestazione), che concorrono ad inibire l’erezione.

Il Trattamento

La scelta del tipo di trattamento dipende dalle cause della disfunzione erettile. In caso di disturbo su base psicologica e/o comportamentale e/o relazionale viene utilizzata soprattutto una terapia psico-sessuologica, da intraprendere eventualmente in coppia.

La terapia farmacologica orale si avvale oggi di diversi farmaci in grado di sostenere l’erezione.
Gli inibitori delle fosfodiesterasi di tipo 5 sono farmaci che inducono il rilassamento dei corpi cavernosi del pene, facilitando l’afflusso di sangue e la conseguente distensione dei corpi cavernosi stessi e quindi l’erezione. Vanno assunti solo in caso di reale necessità e sotto attento controllo medico.
Esiste anche la possibilità di una terapia farmacologica autoiniettiva, che consiste nell’iniettare un farmaco direttamente in uno dei corpi cavernosi del pene con un ago molto piccolo, per indurre un’erezione in 10-30 minuti.

Infine le protesi peniene possono essere un’opzione terapeutica nei casi in cui la disfunzione erettile non possa essere trattata oppure sia resistente alla terapia farmacologica.

La Prevenzione

Il mantenimento di un corretto stile di vita e la riduzione dei fattori di rischio, consentono di ridurre la possibilità di andare incontro a questo disturbo. Raccomandati sono una dieta equilibrata, che comprenda l’assunzione di adeguate quantità di frutta e verdura evitando un eccessivo consumo di alimenti grassi, elaborati e salati, la praticare regolare dell’esercizio fisico, evitare l’eccessivo consumo di alcol e l’astensione dal fumo.
Fondamentale nella prevenzione del deficit erettile è il mantenimento di idonei valori di colesterolo plasmatico e di pressione arteriosa.

Il consiglio in più

Evitate “trattamenti fai da té” e di acquistare online tramite siti Internet non verificati “integratori alimentari” per trattare la disfunzione erettile o aumentare le prestazioni sessuali. Un’indagine della Food and Drug Administration (FDA) ha accertato che più di un terzo di questi prodotti contenevano come ingredienti non dichiarati farmaci soggetti a prescrizione medica o sostanze simili che possono provocare in chi li assume gravi effetti indesiderati e pericolose interazioni con farmaci.

Bibliografia:

Ministero della Salute. Disfunzione erettile. http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=92&area=Malattie_dell_apparato_riproduttivo

Società italiana di andrologia. La disfunzione erettile. http://www.andrologiaitaliana.it/home-deficit-erettile

A Qaseem et al. Hormonal Testing and Pharmacologic Treatment of Erectile Dysfunction: A Clinical Practice Guideline From the American College of Physicians. Ann Intern Med. 2009;151(9):639-649. http://annals.org/aim/article/745155/hormonal-testing-pharmacologic-treatment-erectile-dysfunction-clinical-practice-guideline-from

FDA Consumer Health Information / U.S. Food and Drug Administration FEBRUARY 21, 2009 Hidden Risks of Erectile Dysfunction ‘Treatments’ Sold Online http://www.fda.gov/ForConsumers/ConsumerUpdates/ucm048386.htm

Nota: Queste informazioni non sostituiscono in alcun modo i consigli, il parere, la visita, la prescrizione del medico.