ALLARME OBESITA'

Conosci il tuo Indice di Massa Corporea (IMC)?

Allarme Obesità, conosci il tuo Indice di Massa Corporea (IMC)?

Allarme Obesità, conosci il tuo Indice di Massa Corporea (IMC)?

900 601 Approfondimenti - DOC Generici

L’Indice di Massa Corporea (IMC o BMI, Body Mass Index) è un dato biometrico utilizzato come indicatore dello stato di peso forma e per definire le condizioni di sovrappeso-obesità. Se vuoi scoprire in quale categoria rientra il tuo peso, ecco come calcolare il tuo IMC.

IMC, di cosa si tratta

Studiato per valutare i rischi correlati al sovrappeso e all’obesità in soggetti adulti (18-65 anni), l’Indice di Massa Corporea è il valore numerico che si ottiene dividendo il peso (espresso in Kg) per il quadrato dell’altezza (espressa in metri), come indice indiretto di adiposità.

Sai perché è un primo strumento per valutare lo stato di salute e fare prevenzione?

All’aumentare dell’IMC, infatti, aumenta il rischio di malattie cardiovascolari o articolari da sovraccarico, diabete di tipo 2, disfunzioni ormonali, tumori e, nelle donne in età fertile, alterazioni del ciclo mestruale, difficoltà a concepire e gravidanza ad alto rischio di complicanze per madre e bambino.

Le classificazioni dell’OMS

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Salute, l’IMC si divide in 7 categorie di peso:

  1. Grave magrezza  (<16,00)
  2. Sottopeso  (16,00 -18,49)
  3. Normopeso  (18,50 -24,99)
  4. Sovrappeso  (25,00 -29,99)
  5. Obesità 1° grado  (30,00 -34,99)
  6. Obesità 2° grado  (35,00 -39,99)
  7. Obesità 3°grado   (≥ 40,00)

Attenzione! L’IMC da solo non basta

L’indice di massa corporea, infatti, non permette di distinguere variazioni del peso dovute all’entità della massa muscolare, della massa ossea, al contenuto di acqua o all’ accumulo di grasso. Il rischio, quindi, potrebbe essere quello di sovrastimare il grasso corporeo in soggetti, come gli sportivi, che hanno una corporatura muscolosa, oppure di sottostimarlo in persone, come gli anziani, che hanno minore massa muscolare.

Un altro limite dell’IMC è la mancata distinzione tra uomini e donne. Normalmente le donne hanno più grasso rispetto agli uomini, che invece presentano una massa magra maggiore.

Quindi, la semplicità di calcolo dell’IMC non deve trarre in inganno, portando a diete “fai dai te”.

La sua valutazione deve essere appannaggio del medico o di altre figure specializzate come il nutrizionista o il dietista.

Calcola il tuo IMC

Per calcolare il tuo Indice di Massa Corporea esegui questa operazione:

Peso in kg : (altezza x altezza) in metri

Un esempio pratico: prendiamo una donna alta m 1,65 che pesa 65 kg, il calcolo da fare è il seguente:

65 : (1,65×1,65)

quindi

65 : 2,72 = 23,89

L’IMC di questa donna è di 23,8 , ovvero rientra nella categoria del normopeso.

In alternativa, vai su questa pagina del Ministero della Salute (http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=135&area=Vivi_sano ), e inserisci il tuo peso e l’altezza, un comodo strumento calcolerà per te l’IMC.

Per saperne di pù:

http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=135&area=Vivi_sano

http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?id=175&area=Malattie_endocrine_e_metaboliche